Polizza decennale postuma, facciamo chiarezza

polizza decennale postuma

Prima di acquistare una casa è bene prendere le dovute precauzioni e informarsi se il costruttore o li venditore sono in possesso di tutti i documenti che attestano la corretta esistenza e titolarità del bene e del proprietario o del costruttore. Uno dei documenti indispensabile ma spesso sottovalutato è la Polizza Decennale Postuma. Vediamo di cosa si tratta.

La Polizza Decennale Postuma è un prodotto assicurativo rivolto ai costruttori che debbano assicurare l’immobile realizzato per i successivi dieci anni a partire dal termine dei lavori. La polizza assicura l’opera civile per i danni materiali e diretti causati da rovina totale o parziale dell’immobile stesso, o da gravi difetti costruttivi. Ha quindi lo scopo di proteggere l’acquirente dagli eventuali danni che possono scaturire da una rovina parziale o totale, o che possono essere causati da difetti costruttivi di grave entità.

Oltre a questa polizza ci sono anche altre informazioni indispensabili da richiedere prima dell’acquisto sono:

  • la titolarità dell’immobile, cioè se l’immobile è in proprietà esclusiva o in comunione;
  • se l’immobile è in comunione:
  • eventuale presenza di convenzionale (cosicché tutti i comproprietari dovranno sottoscrivere l’eventuale contratto di compravendita);
  • legale dei coniugi (anche in questo caso entrambi i coniugi devono sottoscrivere l’atto);
  • se la titolarità discende da una precedente donazione (in questo caso è meglio affidarsi ad un professionista, notaio o avvocato, al fine di verificare eventuali diritti ereditari).

Si tratta di informazioni di pubblico accesso che è possibile reperire  presso la Conservatoria dei Registri immobiliari 

Inoltre sarà necessario richiedere le certificazioni edilizie in genere e l’eventuale presenza di un certificato di condono edilizio.

Tornando alla Polizza decennale postuma va ricordato che essendo un prodotto assicurativo prevede una copertura base ma anche una serie di garanzie accessorie che ne ampliano la copertura, quindi è bene valutare con un esperto i dettagli della polizza.

Per un maggiore dettaglio di cosa comprende la polizza e quali sono i termini di legge vi rimandiamo ad un’approfondimento sulla decennale postuma.

Va comunque ricordato che si tratta di un’assicurazione obbligatoria che il costruttore di un immobile o la cooperativa edilizia è obbligato a stipulare a beneficio dell’acquirente.

Caratteristiche della polizza

  • L’immobile da vendere deve ancora essere ultimato o costruito;
  • Il costruttore si deve impegnare a terminare i lavori;
  • Il venditore non deve essere un privato, ma obbligatoriamente un’impresa o cooperativa;
  • L’acquirente deve essere un privato e non un ente o società;

Quando viene emessa la polizza ?

La polizza può essere richiesta solo ad ultimazione dei lavori dell’immobile e in genere decorre da una delle seguenti circostanze:

  • Rilascio certificato provvisorio di collaudo;
  • Consegna(anche provvisoria) dell’opera al committente;
  • Sottoscrizione del certificato di ultimazione lavori;
  • Uso anche parziale o temporaneo delle opere secondo destinazione.

Cosa copre la decennale postuma

La copertura riguarda i vizi o i danni di cui fa menzione l’art. 1669 del codice civile che riportiamo di seguito: Vizio del suolo o per difetto della costruzione, rovina in tutto o in parte, ovvero presenta evidente pericolo di rovina o gravi difetti, l’appaltatore è responsabile nei confronti del committente e dei suoi aventi causa, purché sia fatta la denunzia entro un anno dalla scoperta.)
Per avere il rimborso dall’assicurazione deve quindi trattarsi di gravi difetti del fabbricato o del suolo su cui è costruito, non evidenti al momento della compravendita ma devono manifestatisi nell’arco dei successivi 10 anni.

Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.